Blog dei casi clinici di AGOPUNTURA - dr. Dante De Berardinis

26 OTT 2017
1

Pelle secca

Caso clinico della  D.ssa F. Quintarelli (Roma) 

Nella foto si nota la differenza dell’idratazione della pelle prima e dopo il trattamento.

Giunge alla mia attenzione una paziente di 42 aa fortemente provata da una improvvisa delusione d’amore. Il motivo principale della separazione è la non accettazione della relazione da parte della figlia del compagno la cui gelosia e ostinazione nel combatterla sembrano irriducibili. Reduce inoltre di un tentativo di fecondazione assistita non riuscito, appare molto depressa e piange a dirotto. Vuole ricominciare a pensare a sé stessa e delimitare nuovi confini intorno a sè. In passato storia di attacchi di panico e di anoressia, si definisce una persona dal carattere calmo e passionale. Cicli regolari ma molto dolorosi con coaguli, al punto che non può uscire di casa e ricorre all’utilizzo di svariati farmaci analgesici. Nonostante stia seguendo una dieta controllata, ricca di frutta e verdura e assuma alte dosi di omega 3 EPA/DHA in aggiunta ad integratori di collagene e acido ialuronico, mostra una pelle molto secca, soprattutto su braccia e gambe, condizione, a suo dire, “familiare”. Riferisce inoltre di non sudare quasi mai, solo molto raramente in palestra.

Al momento della prima visita mi chiede di dare priorità all’ansia e al sonno; fa fatica ad addormentarsi e quando ci riesce fa sogni vividi violenti, inquietanti e surreali tutte le notti. Dorme con i vestiti pronti accanto al letto per uscire a passeggiare con il cane all’alba appena si sveglia tanta è l’ansia di stare a letto. Con vari cicli di sedute di agopuntura, la paziente ricomincia a dormire sonni tranquilli senza incubi, e addirittura si trattiene a letto con piacere al risveglio. Passano gli attacchi di panico. Il ciclo migliora, il sangue diventa più fluido e il dolore più gestibile. Il compagno si riavvicina a lei e la figlia di lui, improvvisamente, decide di conoscerla e inizia a trascorrere i fine settimana in casa con loro.

 A questo punto, risolti i sintomi più invalidanti, affrontiamo il trattamento della pelle secca, rimasta sempre invariata durante i vari cicli di agopuntura e oggetto reale di questo caso clinico.

La paziente non ha mai sete.

La secchezza della pelle dipende da una carenza della nutrizione della pelle da parte  dei liquidi Ye torbidi. 

Diagnosi

  • Deficit di liquidi Ye torbidi nella pelle

Terapia

1° seduta: decido di iniziare con il trattamento completo della via dei liquidi Ye torbidi che nutrono la pelle con i punti:

  •  TH2,   Ye Men
  • LI16, Ju Gu
  • BL39, Wei Yang
  • CV17 , Tan Zhong
  • + SP12, Chong Men

2° seduta: la pelle secca non è migliorata; la paziente mi riferisce inoltre che per i primi due giorni successivi al trattamento ha avuto la sensazione di avere la gola molto secca, come quando ha mal di gola ma senza dolore e non migliorava bevendo. Penso allora possa trattarsi di un problema di assorbimento dei liquidi quindi pungo:

  • TH1, Guan Chong
  • ST45, Li Dui

3° seduta: rivedo la paziente dopo tre settimane dal trattamento precedente, la pelle è notevolmente migliorata sia visivamente che al tatto, al punto che le chiedo se ha appena applicato qualche lozione idratante. Ripeto il trattamento per 2 sedute.

La paziente continua a sottoporsi a trattamenti di agopuntura per altri motivi e nonostante abbia sospeso da tempo il trattamento dei liquidi per la pelle secca, ogni volta che la rivedo mi dice “comunque la pelle va molto meglio... un velluto!” 

Discussione

La pelle viene nutrita dai liquidi Ye torbidi, gli stessi che nutrono il midollo e il cervello. (I due tessuti hanno la stessa derivazione embrionaria: ectoderma)

I liquidi Jin torbidi che irrorano la pelle seguono la Wei Qi e hanno una funzione di difesa e di termoregolazione con il sudore mentre i liquidi Jin chiari irrorano gli orifizi della testa e il cervello.

Secondo il modello SIDA[1], in sintesi:

  • I liquidi Jin chiari vengono assorbiti a livello dello stomaco
  • I liquidi Ye chiari a livello del piccolo intestino
  • I liquidi Jin torbidi a livello del grosso intestino
  • I liquidi Ye torbidi a livello del Jiao Inferiore.

I visceri hanno la funzione di assorbimento dei liquidi con il punto Jing-pozzo mentre il secondo punto, Ying,  punto Acqua, si stimola il passaggio di questi liquidi a livello della Vescica urinaria per essere assorbiti e fatti salire al Polmone. Dal Polmone vengono abbassati e poi afferrati dal Rene.

I punti He speciali attivano  il passaggio dei liquidi o verso il midollo o verso l’esterno e  la loro eliminazione definitiva.

Nella prima terapia si è tentato di far aumentare i liquidi e di trasportarli alla pelle:

  • TH2,   Ye Men, punto Ying, auenta i liquidi Ye torbidi
  • LI16, Ju Gu, il polmone li abbassa ai reni
  • BL39, Wei Yang, punto He speciale del TH, fa salire i liquidi al Jiao Superiore
  • CV17 , Tan Zhong, diffonde i liquidi dal Jiao Superiore verso la periferia e quindi la pelle.
  • + SP12, Chong Men, si è aggiunti pr la sua funzione di disintossicazione delle tossine del sangue che arrivano alla pelle.

Ma la paziente non è migliorata e la gola secca ha evidenziato anche una carenza dei liquidi Jin Chiari.

Allora, dal momento che non poteva non funzionare, evidentemente mancava il primo passaggio e cioè la funzione di assorbimento dei liquidi Jin Chiari, attivata dal punto ST45 e l’assorbimento dei liquidi Ye torbidi attivata dal punto TH1.

La paziente aveva riferito di non avere sete e di conseguenza beveva poco. Questo segno è caratteristico proprio del deficit della funzione di assorbimento dei i visceri per cui i liquidi rimangono nello stomaco così impediscono di bere e di avere sete.

info e chiarimenti: federicaquintarelli@gmail.com

 


[1] Per approfondire la via metabolica dei liquidi secondo la SIDA leggere la dispensa sulla gastroenterologia

Commenti

  • caso molto bello, interessante, e soprattutto istruttivo.

    Complimenti dottoressa.

    Carlo D’Ammassa
    - 26/10/2017

Aggiungi commento