Blog dei casi clinici di AGOPUNTURA - dr. Dante De Berardinis

3 MAG 2017

Il passato che disturba il presente

Donna 70 anni.

(Contributo della nostra amica “sidiana” d.ssa Stefania Luceri)

Da circa 30 anni angioedema e orticaria da acari polvere e pollini e test allergologici con  positività a nocciola e silice. Trattata con cortisonici e antistaminici. Nell’estate angioedema da aspirina prescritta per un difetto del setto interatriale. Si è molto spaventata di questo evento. 

Sinusite con cefalea frontale talvolta di intensità invalidante. 

Comparsa da circa un anno  di bruciore retrosternale da sforzo-stress emotivo.

Status ansioso-depressivo con crisi di pianto anche in visita, dice non riesco a lasciare andare mia madre e il mio ex marito morti da alcuni anni. 

Vive nella casa dei genitori (morti), dove non ha toccato nulla (tutto è rimasto come quando loro erano in vita). 

Terapia:

  • KI27 e KI25,
  • PC6 e CV17 per aprire il torace 

Dieta priva di latticini, glutine e salumi.

 Andamento clinico

Secondo appuntamento 

Non più fenomeni allergici, ha sospeso cortisone e non ha più avuto necessità di antistaminici

Ancora bruciore retrosternale meno intenso ma presente e status ansioso-depressivo molto legato al ricordo/mancanza dei defunti, soprattutto la madre. 

Terapia 3° seduta

  • LU7 e ST2 per ’svuotare il Ren Mai’ ossia permetterle di liberarsi soprattutto da un ’attaccamento malsano e morboso’ della figura come degli oggetti della madre defunta e guardare al lutto con occhi nuovi.

Torna  con umore migliorato, piange molto meno, riferisce di non aver più avuto il bruciore retrosternale, ha iniziato a buttare via cose vecchie che conservava senza motivo e si sente più leggera. Dice testualmente “mi aiuti a continuare a buttare via”. 

Ripetuto LU7 e ST2 

Dopo un po’ di tempo racconta che ha svuotato cucina e cantina, sta eliminando suppellettili e libri perché ha “cambiato gusti” e vuole nuovi libri. Nel fare il lavoro in cantina aveva mani nere di polvere, ma nessun fenomeno allergico, solo un poco di prurito passeggero 

Non più bruciore toracico retrosternale 

Ha sognato la casa della fanciullezza dove era stata bene, tutta sgretolata in rovina, anche la casa della zia che l’ha tanto amata in rovina e abbandonata. Nel paese della fanciullezza vedeva un muro in piazza che bloccava il passaggio alla gente costretta a procedere in fila indiana a piedi uno per volta. Incontra il cane di quanto aveva 14-16 anni a cui non aveva mai più pensato. Dice a se stessa “non si può lasciare solo, dovrò portarlo via con me e il cane la segue”. 

Lamenta frequenti  risvegli per minzione (beve molte tisane alla sera) e impossibilità a dormire al buio per paura.

Dice che ancora resta turbata emotivamente  quando incrocia le date o i numeri che le ricordano ricorrenze legate ai suoi defunti, tuttavia ciò accade in molto meno di prima. 

Dice che la sinusite è migliorata ma ancora percepisce fastidio sopportabile e visitandola la pressione semi frontali e paranasali evoca dolore 

Ai punti LU7 ST2 aggiungo  CV15 (LUO di yin) molto dolente alla palpazione  e SP5 per tonificare la Milza per ridurre il  fuoco di yin (sinusite). 

 Seduta successiva dopo tre settimane 

Sta bene, non ha più avuto dolore toracico. Ha proseguito a buttare via, portare in parrocchia e rinnovare.

Lamenta ancora sonno interrotto.

Frammentato da pipì. 

Non è  più triste. 

Non sogna più i  morti.

Ancora cefalea frontale lieve.

Solo eritema da polvere, non più prurito o orticaria. 

Sensazione di lingua gonfia che non ti associa a reale edema o gonfiore visibile 

 

Appunti su ST2

ST2, Si Bai, (4 bianchi cioè Tan)

Secondo il monaco taoista Jeffrey Juen il nome indica la sua funzione nel trattare gli accumuli di Tan agli occhi e forse anche agli altri organi di senso, sia Tan locali, come dimostra un precedente caso clinico del dr. Dante De Berardinis su un caso di retinite sierosa centrale, sia di Tan (Gui, fantasmi del passato) che deformano il modo di vedere le cose nel presente.
(Il termine Tan ha sostutuito il termine Gui nella nella medicina tradizionale cinese moderna)
Secondo Soulié de Morant ha la funzione di “vuotare il Ren Mai”, “disperde il Ren Mai”

Il numero 4 fa riferimento ai 4 arti e quindi al comportamento, al muoversi nel mondo (arti inferiori)  per cambiare le cose e modificare l’ambiente (arti superiori).

Per la funzione di eliminare dagli attaccamenti vedi anche relazione della d.ssa Floriana Di Bella (Palermo) al congresso di fisiopatologia che si è celebrato a Roma lo scorso 29 aprile.

(A breve la relazione sarà pubblicata nel nostro sito internazionale www.acupuncturesida.com )

 ——————————

Dr. Stefania Luceri, Torino.

Studentessa del secondo anno della  Scuola SIDA di Udine. (Il caso clinico è stato trattato, non casualmente,  dopo la lezione sui punti del meridiano principale dello Stomaco.

+39.335.6764939

 

Aggiungi commento